Recinzioni e altre misure di protezione

In Svizzera, le recinzioni sono tradizionalmente  usate per la condotta del gregge sulle superfici agricole utili (SAU). La loro funzione, che prima era di delimitare le zone di pascolo accessibili alle pecore, è cambiata con il ritorno dei grandi predatori.

In particolare le recinzioni per il piccolo bestiame oggigiorno non solo devono impedire alle pecore e le capre di uscire dal pascolo, ma deve anche impedire ai grandi predatori di avvicinarsi agli animali d'allevamento.

Si sono avuti buoni risultati soprattutto con le recinzioni elettrificate. Si possono distinguere due tipi di protezione con recinzioni elettrificate:

  • recinzione di tutta la superficie di pascolo,
  • parchi elettrificati per la notte

 

Sia per la Lince che per il Lupo o l'Orso, si raccomandano recinzioni con almeno 4 fili metallici, fili in materia sintetica o nastri e un'altezza minima del filo superiore di 0,90 m dal suolo.

In caso di danni da Lupo durante il periodo d'estivazione, sono raccomandati parchi notturni elettrificati.

 

Il buon funzionamento di una recinzione elettrica dipende dai seguenti fattori:

  • elettrificatore,
  • fili conduttori e picchetti,
  • messa a terra e condizioni di messa a terra,
  • tipo di bestiame,
  • tipo di predatore,
  • lunghezza totale della recinzione elettrificata

 

Per questo, misure "viventi" con animali da protezione causano meno facilmente un'abituazione. Accanto ai più efficienti cani da protezione, in condizioni particolari possono essere utilizzati anche asini e lama.

AGRIDEA sta esaminando diversi nuovi metodi di misure dissuasive "statiche". Solo grazie alla collaborazione internazionale è possibile acquisire nuove conoscenze.